A letter from Fabrizio Costa, president of ASD Val Noveglia

LA BAITA DI NOVEGLIA  GRAVAGO  COMUNE DI BARDI  PARMA

La storica Baita di Noveglia sede della nostra associazione, ma in generale importante centro di aggregazione di tutta la Comunità Bardigiana, è andata completamente distrutta da un incendio. A seguito di questo fatto è stata convocata con urgenza un assemblea straordinaria il giorno 7 gennaio 2018  a Noveglia che ha coinvolto tutto il tessuto sociale della Valle, in primis  il Sindaco di Bardi Valentina Pontremoli, l'imperativo ed intento unanime di questo incontro è stato la ricostruzione in tempi brevi di questo importante luogo di aggregazione.  

La notte del 24 dicembre 2017 la Baita di Noveglia è stata distrutta da un incendio. 

Detto cosi può sembrare una notizia come tante che si leggono sui giornali, ma per ogni abitante,  villeggiante , emigrante, turista o semplice conoscitore e frequentatore della Comunità di Gravago e della Val Noveglia è stato come aver perso qualcosa di “suo”, perché la Baita è di tutti.

Costruita a metà degli anni ottanta per  volontà di un gruppo di giovani della Val Noveglia , una compagnia che in quel periodo raggruppava una cinquantina di ragazzi e ragazze che cercavano un punto di ritrovo e aggregazione alternativo alla solita e di moda discoteca. Tutti uniti attraverso maestranze volontarie hanno realizzato questa struttura in legno adiacente all’area del famoso “Campo d’aviazione” utilizzato nella 2° guerra mondiale, facendo diventare cosi il proprio desiderio realtà.

Successivamente i ragazzi del posto cedono la struttura all’ AS Val Noveglia, che ne diventa proprietaria, ne migliora le caratteristiche e l’accessibilità, creando nel contempo nell’area adiacente un vero e  proprio centro sportivo, con campo polivalente, spogliatoi, parco giochi, fruibili e a disposizione di tutti.  Oggi il centro e dedicato a Valerio Gallosi, giovane atleta e Consigliere della sportiva scomparso prematuramente negli anni ’90. La Baita è il cuore pulsante della  vallata e a pieno titolo è il simbolo della capacità di fare comunità nel territorio della intera  Valceno.

In tutti questi anni ha assolto a diversi ruoli, per dare sempre una risposta ad ogni necessità:

  • è stata luogo di culto e celebrazioni religiose, quando la Chiesa parrocchiale di Monastero venne chiusa per motivi di sicurezza, - è stata seggio elettorale Val Noveglia, - ha ospitato momenti speciali e di sensibilità, rivolti agli ospiti della Casa di Riposo villa Mater Gratie di Bardi, per gli ospiti della Cooperativa Sociale Bucaneve, per i bambini della scuola Materna di Bardi; - è stata luogo di aggregazione, di dibattito ed anche di confronto del Consorzio Valorizzazione del territorio Val Noveglia; - sono stati organizzati incontri culturali come la presentazione di libri o le rievocazioni della costruzione della “carbonaia”, con protagonisti gli ultimi carbonai del territorio; - è sempre stata pronta ad ospitare feste di capodanno, compleanni o anniversari; ricorrenze di feste religiose il cui ricavato è stato destinato per migliorie nelle varie Chiese Parocchiali o oratori della Valle, quali ad esempio Chiesa di Monastero, Oratorio di Stabbio o quello di Osacca- è la sede dell’organizzazione dei momenti di festa della comunità, come la realizzazione dei carri del carnevale della Valnoveglia, attesi e conosciuti anche nei Comuni vicini, o come la programmazione della tradizionale sagra di Sant’Anna, evento d’altri tempi che attira, fa appassionare e riunisce sotto i secolari castagneti di Pieve di Gravago, migliaia di persone di tutte le età, valcenesi, emigranti e turisti provenienti da tutta italia.

La notte della vigilia di natale mentre l’incendio irrompeva, abbiamo visto persone lanciarsi tra le fiamme per salvare le raccolte fotografiche e i manifesti che raccontavano la storia e la vita della Comunità locale, altre che cercavano in tutti i modi di spegnere le fiamme mettendo a rischio la propria incolumità, bambini che gridavano “papà fai qualcosa, brucia la nostra Baita” abbiamo visto tante persone piangere! 

L’incendio ha distrutto la Baita , ma non ha distrutto la capacità di fare Comunità.

 Il mattino dopo, il giorno di Natale, erano tutti li, giovani e meno giovani, tutti a ricominciare, a ricostruire e far rinascere il cuore pulsante della Vallata. Tutti i valligiani: ditte, imprenditori, agricoltori, semplici cittadini, si sono messi a disposizione volontariamente per aiutare a ricostruire.

Ora la sfida è quella di riuscire ad organizzare nella Baita la 37° edizione della Sagra di Sant’Anna a Luglio 2018. Fin da subito ci si è resi conto dell’importante ed inaspettato impegno economico che si renderà per la ricostruzione che questa volta, proprio per le esigenze pubbliche che la nuova baita dovrà soddisfare, il progetto e la realizzazione dovranno avvenire secondo le più moderne norme di sicurezza. 

Il progetto e le autorizzazioni sono pronte. La stima dei costi complessivi ammonta a circa € 70.000,00 in considerazione del fatto che buona parte dei lavori in manodopera saranno eseguiti da volontari.

Si prevede di realizzare il tutto in diversi tempi, (tempi dettati dalle necessità di reperire le risorse finanziarie):

 il primo prevede la ricostruzione della struttura portante in cemento armato e legno, compreso il manto di copertura. Il secondo la realizzazione delle opere di tamponamento, la distribuzione interna con una sala polivalente, la cucina, i servizi igienici, e la predisposizione degli impianti elettrici, idraulici e di riscaldamento a norma di legge. Il terzo prevede l’acquisto degli arredi, delle attrezzature della cucina, servizi e quanto necessita per rendere fruibile la struttura. Ringraziamo infinitamente e con stima  fino da ora, tutte le persone che in modi diversi hanno già contribuito alla ricostruzione e tutti quelli che lo faranno prossimamente.

                                                                                                                                                                      Cordialmente                                                                                                  Il PRESIDENTE                                                                                    Asd  Val Noveglia   Costa Fabrizio

Plan for La Baita Reconstruction

Plan for La Baita Reconstruction

La Baita through the Years...

Screen Shot 2018-09-18 at 8.41.31 PM.png